Crea sito

Isola di Skye: Come raggiungerla dove dormire e i luoghi Imperdibili

Paesaggio montano

Decidere di visitare l‘isola di Skye significa volersi fare un enorme regalo. Romantica con le sue dolci colline ricoperte di fiori rossi, ostica per le scogliere a picco sul mare, regala scenari da film. Scegliere di arrivare fino fino a Skye, può far scoprire una sfaccettatura di Scozia che sarebbe un peccato non vedere.

Ecco cosa troverete in questo articolo:

  • Come raggiungere l’Isola di Skye in auto.
  • Cosa vedere sull’isola.
  • Dove dormire.

Come raggiungere Skye

Ragazza seduta con dietro castello
Elian Donald Castel

Ci sono due possibilità per arrivare sull’Isola: in auto oppure in nave.

Noi avendo la macchina a noleggio ( qui trovi l’articolo del nostro itinerario Scozia on the road Itinerario da Edimburgo a Skye), abbiamo optato per il primo, ma nulla vieta se avete più tempo a disposizione, o volete fare un esperienza come si faceva negli anni passati, di prendere la nave per la traversata.

In auto è molto semplice arrivare, grazie al recente ponte che collega l’Isola alla terraferma. Oltre ad essere molto suggestivo è davvero semplice da raggiungere.

Durante il nostro on-the road in Scozia abbiamo sempre preferito scegliere strade panoramiche così da non perdere nemmeno un pezzettino di questa bellissima terra. Ci dirigiamo verso la parte occidentale della Scozia per raggiungere Skye prendendo la strada A87, dopo esserci riempiti gli occhi con la bellezza di Glen Coe.

Arrivare a Skye è molto intuitivo. Capirai di essere vicino quando troverai le indicazioni per il famoso castello di Elian Donan.

Questo pittoresco castello si trova su un isoletta, raggiungibile solo via mare o attraversando a piedi il ponte. https://it.wikipedia.org/wiki/Eilean_Donan

Dopo aver lasciato il castello, basteranno 14 minuti e vedrete apparire davanti a voi lo Skye Bridge. Abbiamo sentito l’adrenalina che saliva su dalla schiena, pochi km e finalmente eravamo sull’isola.

Isola di Skye: cosa vedere

Difficile fare una scrematura su cosa sia importante vedere oppure no. Skye è bella tutta e tutto meriterebbe una fermata! Ogni panorama dopo una curva vi farà sognare tempi remoti, cavalieri e battaglie. Le scogliere a picco sul mare, le cascate contornate da montagne vi trasmetteranno calma e tranquillità.

 Case bianche su prato verde
Scenari scozzesi

Vi indicherò i luoghi che abbiamo deciso di vedere, purtroppo il tempo è tiranno, e necessariamente abbiamo dovuto fare una scelta:

  • Elgol : Non fatevi ingannare dalle info. Elgon non è una cittadina ma bensì un punto di partenza per gite in barca. Dopo aver attraversato per circa 1 ora curve con scorci mozzafiato, si arriva a Elgol che non è altro che un piccolissimo porticciolo con acqua cristallina. Una gelateria ambulante e due baracchine per prenotare delle gite. Un viaggio fino a qui merita solo per la varietà di paesaggi che si incontra!.
  • Cullin hill: Maestoso e imponente, questo massiccio si è formato attorno ad un vulcano spento e presenta paesaggi a tratti lunari. Si possono fare diversi trekking per scoprirlo, ma in estate non dimenticatevi il costume per un bagno gelido e rigenerante, nelle fairy pools!
  • Portree: Piccolissima cittadina che si affaccia sul mare. Con un carinissimo porticciolo caratterizzato da case colorate, è il luogo ideale per un’ottima cena a base di pesce.
Ragazza seduta su prato che guarda il faro
Neist Point
  • The Storr- Kilt Rock- The Fairy Glen Neist Point. Queste quattro attrazioni sono fattibili tutte in un giorno, tempo permettendo! Per arrivare al The Storr ci vuole circa 1 ora e mezzo in salita, ma il dito di Dio, il più fotografato della Scozia, vale la pena di essere visto. Le kilt Rock sono cascate molto suggestive a picco nel mare, contornate da prati di un verde brillante e si trovano subito dopo il the Storr. The Fairy Glen è quello che ci ha deluso più di tutti, non è nulla di particolare se non per i cerchi del terreno. Se trovate attorno ai cerchi dei sassi, sappiate che sono stati messi dai turisti e gli Scozzesi stanno facendo una lotta estenuante per evitare che il paesaggio venga modificato. Il Neist-Point è in assoluto l’attrazione che che ho adorato più di tutti sull’isola di Skye. Ho ancora i brividi quando ripenso al momento in cui la nebbia ha lasciato spazio alla vista del faro! IMPERDIBILE!
  • In direzione Uig, guardate sulla sinistra e vedrete le rovine del Duntulm Castel. Le padrone del castello ormai sono le pecore! Ve l’ho già detto che il paesaggio è stupendo?
  • Fall or Rhoa a Uig, fuori dai tratti più turistici queste piccole cascate facilissime da raggiungere, sono un ottimo luogo per una pausa pranzo veloce.
  • Plockton: Villaggio che conta circa 380 anime è uno dei posti più visitati del West Ross. Piccolo, caratteristico, intimo con una foresta di abeti che lo circonda…. pace per i sensi e per gli occhi! ( qui c’è una spiaggia che è fatta interamente di coralli!)
  • Da Applecross a Tornapress ( sentiero delle mucche) e sosta al punto panoramico di bealach na ba viewpoint. Tornanti, strada strettissima ma pura emozione!
  • Applecross: Se proprio volete arrivarci, si trova in fondo al passo delle mucche, ma per noi non ne vale il viaggio!
Prato verde con mare davanti
Vista dal Dantulm Castel

Isola di Skye: Dove dormire

Volevamo qualcosa di caratteristico, lontano dalla città. Quando abbiamo visto questo b&b abbiamo capito che faceva al caso nostro. Si trova a 4km da Portree e si chiama House On The Falls b&b. Un luogo totalmente immerso nella natura, con camere grande e letti comodissimi!

Camera di guest house con finestra e tramonto
La vista dalla nostra camera

Inconsciamente durante il viaggio in Scozia ho percepito una cosa. Avevo bisogno di fermarmi. Nonostante sia stata una settimana intensa, ogni luogo che abbiamo visto riportava a galla emozioni passate. Anche se era la prima volta che visitavo questa terra, era come se molti dei posti io li avessi già vissuti. Forse in un altra vita? Dejavu? non saprei, so solo che ogni singola tappa è stata vissuta con enfasi e respirata a pieni polmoni.

Ragazzi abbracciati su prato
Vista dal Duntulm Castel

Vi svelo un segreto, la sera, con Francesco rimanevamo ore a parlare delle bellezze viste durante la giornata, e nonostante la stanchezza avevamo difficoltà nel prendere sonno. Skye è un posto che emana energie davvero potenti!

Questo ci è successo in pochissimi altri posti nel Mondo.

Ciao immensa e bellissima isola di Skye, questo è solo un arrivederci!

Se hai domande o dubbi lasciami un commento qui sotto, risponderò al più presto.

Seguimi sui miei canali social https://www.instagram.com/invaligiaconarianna/ per essere sempre aggiornato sui nuovi viaggi!

Puoi trovare altri articoli qui Scozia on the road Itinerario da Edimburgo a Skye

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.