Crea sito
45   238
85   391
66   322
86   299
61   237
49   292
71   270

Kronplatz: Escursione a Plan de Corones

Kronplatz

Avete presente la sensazione di pace che si prova quando siete immersi nella natura? Ecco, se volete provare quella bellissima sensazione ma amplificata 10 volte dovete concedervi una vacanza in Trentino Alto Adige. Oggi vi parlo dell’escursione fatta a Plan de Corones-Kronplatz. In inverno area sciistica numero 1 dell’Alto Adige, ma in estate Krnoplazt si trasforma in una super meta per poter fare delle bellissime escursioni anche in famiglia.

Dove dormire

L’hotel che abbiamo scelto per il nostro soggiorno è stato https://bit.ly/3cebTwj Hotel Bad Bergfall a Valdaora (abbiamo prenotato due giorni prima per il ponte di ferragosto), a conduzione familiare. L’hotel è perfetto per chi vuole passare una vacanza in tranquillità perché lontano dalle strade principali. E’ circondato da foreste di abeti e sul retro vi è un grande prato dove potersi stendere al sole, o per fare attività fisica come ho fatto io.

Il Bad Bergfall è un ottimo punto di partenza per la vetta di Kronplatz, si trova a 5 minuti in auto dall’impianto di risalita, inoltre, c’è un sentiero facilmente percorribile a piedi, che parte dal parcheggio dell’Hotel.

Trekking Kronplatz

La sveglia è all’alba, e dal terrazzo della nostra camera vediamo una bellissima alba rosa che mista al rumore del ruscello che scorre accanto all’Hotel ci fa iniziare la giornata super carichi. Ci infiliamo i nostri scarponi da trekking, prendiamo gli zaini e, dopo aver fatto colazione, con l’auto ci dirigiamo verso la località “Sorafurcia”. Seguiamo le indicazioni per Kronplatz. Iniziamo a salire, e dopo qualche tornante, parcheggiamo l’auto, e prendiamo il sentiero “Grassi” (questo sentiero è di difficoltà intermedia), subito veniamo rapiti dal fascino della montagna.

Quale percorso scegliere?

Per la prima parte del percorso abbiamo optato per un percorso meno battuto. Dovete sapere, però, che per arrivare alla cima Kronplatz ci sono ben 8 sentieri da poter scegliere, con varie difficoltà, (vi metto il link dove potete vederli tutti in modo molto dettagliato). https://bit.ly/3dayeLi.

Durante il nostro cammino, siamo talmente presi a guardare il panorama che, senza accorgercene, dopo venti minuti siamo ad un incrocio. Li prendiamo il sentiero Olang1 (intermedio), e la salita per Kronplatz inizia a farsi dura.

Nel corso della nostra camminata abbiamo la possibilità di godere di splendidi scorci di paesaggio che ci lasciano senza fiato, e di immensi parti di un verde brillante che fanno venire voglia di toglierti gli scarponi per correrci a piedi nudi. Ma non è tutto: non sono mancati i simpatici incontri con mucche al pascolo.

Dopo circa un’ora ci imbattiamo nel sentiero Olang2, che ci porterà direttamente alla vetta di Kronplatz.

Kronplatz

Questa è la parte di cammino che ho preferito: camminare per il sentiero, circondati dalle vette delle montagne e le nuvole che fanno da cornice, il canto degli uccellini che ci accompagnava, nessun altro rumore se non quello della natura, pieno di vita e rigenerante.

Kronplatz

Tutte le emozioni che si provano nel cammino mettono in secondo piano la fatica ed il caldo. Un paesaggio del genere non l’avevo mai visto, l’immagine di quelle montagne è stato così folgorante che mi è rimasto impresso per molti giorni anche una volta tornata a casa.

Arrivo a Kronplatz

Il nostro è trekking durato circa tre ore, con le piccole soste che abbiamo fatto durante il cammino. Volevamo proprio godere di ogni istante del percorso.

Arrivati in vetta abbiamo trovato tantissimi escursionisti, famiglie bambini con bambini e tantissimi paragliding e deltaplanisti . Kronplatz essendo in una posizione centrale della Val Pusteria è ottima, infatti, per chi ama il parapendio.

Arrivo in vetta 
Kronplatz

Mangiare a Kronplatz

Durante la nostra escursione, eravamo provvisti di pranzo al sacco che abbiamo mangiato su un bel prato. Stare li seduti ti porta inevitabilmente ad uno stato di pace.

Kronplatz

Per chi non volesse portarsi il pranzo ci sono diversi ristoranti dove poter gustare i piatti tipici, un bretzel o una birra sotto il sole.


Kronplatz
Kronplazt

Messner Mountain Museum

Andare in montagna è un’attività fine a se stessa. Non c’è nessun altro motivo, nessuna ragione specifica perché qualcuno debba scalare una montagna, se non la passione individuale, l’orgoglio, l’entusiasmo per la natura.

Reinhold Messner

Se siete amanti dell’alpinismo non potete assolutamente perdere il museo dedicato all’alpinismo tradizionale. Il costo del biglietto è 10€.

Il museo che sembra incastonato nella montagna, gode di una vista mozzafiato. Un luogo nato da un idea di Reinhold Messner alpinista ed esploratore, per ripercorre l’evoluzione che ha avuto negli anni l’alpinismo; il cambiamento delle attrezzature, le conquiste raggiunte dagli alpinisti, inoltre, vengono commemorate le tragedie che sono successe negli anni durante le scalate in vetta. Vi lascio qui il link del museo https://bit.ly/2SJVJmA.

Riprendiamo la nostra discesa verso l’auto. Siamo entusiasti della giornata trascorsa. La natura ancora una volta ci ha stupito per il suo splendore.

Kronplatz

Se ti è piaciuto l’articolo lascia un commento qui sotto o condividilo sui social. Se vuoi leggere altri racconti di viaggio clicca qui https://www.invaligiaconarianna.it/viaggio-a-bali/

Follow:
arianna

Ciao!
Sono Arianna Zappia travel blogger e content creator
Quando sono in Italia amo scoprire la Toscana e consigliare i luoghi più belli e caratteristi attraverso itinerari e recensioni di strutture.
Quando posso scappo in Asia viaggiando in modo lento facendo esperienze a contatto con le persone locali.

Find me on: Web | Instagram | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.